Capitolo 4 – COME MANNA DAL CIELO

Spread the love

La storia si scrive , e si riscrive, con le domande che il presente pone al passato. Cambiano le domande in base alle esigenze del presente ed ecco che sentiamo la necessità di una nuova narrazione storica. La domanda  “come vivevano ai tempi della Bibbia?” si è fatta più forte, anno dopo anno.  Il Parco Neot Kedumim,a pochi chilometri dall’aeroporto di Tel Aviv non dà solo delle risposte.  Fa di più. Fa vivere al visitatore una giornata storica, immerso nella vegetazione della Bibbia, dagli ulivi imponenti ai maestosi filari di vite, fino alle più umili erbe usate per insaporire i piatti. (le foto sono di Marina Ortona)  

 

Capitolo 4

CARMEL

———–immagini del parco biblico Neot Kedumim   

grafica: Neot Kedumim – parco biblico, Israele

Roberto (fc)

A pochi chilometri da Gerusalemme è sorto un parco specializzato nel coltivare piante, erbe ed alberi citati nella Bibbia. Prima era un vasto deserto di rocce, ora è il parco biblico Neot Kedumim.

 IMG_8560

grafica: Tova Dikstein – Israele, Neot Kedumim – Professoressa, studiosa flora biblica 

“Fino al periodo del Secondo Tempio e nei tempi della Bibbia la macinazione è compito della donna, perché è un po’ umiliante per l’uomo macinare con la macina a mano. La macinazione con la macina a mano è… è un movimento molto femminile. 

La  macina dei tempi della Bibbia era una macina detta “a sella”, che si usa mettendosi in ginocchio di fronte alla macina, in questo modo, fai così tutto il tempo. Un movimento….. un po’ femminile, e un po’ sensuale, e per un uomo – umiliante. 

IMG_8682C’è un racconto nella Bibbia:  quando i filistei vollero umiliare Sansone, gli diedero da macinare con la macina. Ma non come si pensa, una macina da frantoio, che è una cosa pesante, no, al contrario, gli diedero un compito da….. da donna.”  

Grafica e voce speaker:

Bibbia, Levitico 23, 22

Quando mieterete la raccolta

della vostra terra,

non mieterai

fino all’ultimo canto

il tuo campo,

e non raccoglierai

ciò che resta da spigolare

della tua raccolta;

lo lascerai per il povero

e per il forestiero.

 IMG_8688

Roberto

IN PUGLIA È STATA RISCOPERTA UNA ANTICA TRADIZIONE.

VIENE PRODOTTA UNA PASTA CON LA FARINA DI GRANO ARSO. UNA FARINA CHE SECOLI FA SI OTTENEVA MACINANDO A PIETRA I CHICCHI DI GRANO RIMASTI A TERRA DOPO LA MIETITURA E LA BRUCIATURA DELLE STOPPIE.

IMG_8688Il PROPRIETARIO DELLE TERRE CONCEDEVA AI SUOI BRACCIANTI LA RACCOLTA DI QUEI CHICCHI BRUCIATI DI GRANO.  GRANO ARSO.

Il GRANO ARSO VIENE PIÙ VOLTE CITATO NELLA BIBBIA.

Grafica e voce speaker:

Bibbia, 1 Samuele 17, 17-19

Ora Iesse disse a Davide suo figlio:

«Prendi su per i tuoi fratelli

questa misura di grano tostato

e questi dieci pani e portali in fretta

ai tuoi fratelli nell’accampamento.

Al capo di migliaia porterai invece

queste dieci forme di cacio.

 IMG_8595

Tova Dikstein

Dopo Pesach soffiano i venti khamsin, venti caldi che arrivano dal Sahara, e anche piove. E’ una stagione un po’ pazza. I contadini temendo che il vento caldo del deserto rovinasse il grano, lo mietevano, lo tostavano e così lo conservavano come scorta di emergenza per un anno intero. Questo nella Bibbia è denominato Carmel.” 

 IMG_8646

Roberto

CARMEL, UN TERMINE BIBLICO, LEGATO AL GRANO.

ANCHE NEL CATTOLICESIMO LA FESTA DELLA MADONNA DEL CARMELO È IL 16 LUGLIO E SEGNA LA FINE DELLA TREBBIATURA.

NELLA LINGUA EBRAICA, UNO DEI SIGNIFICATI DELLA PAROLA CARMEL È SEMI DI CEREALI TOSTATI, GRANO ABBRUSTOLITO.

 IMG_8680

Don Ciucci

“Noi viviamo, siamo frutto di una tradizione. ……………..

Quindi è anche bello pensare alla tradizione di un grano che ha tremila anni, che poi si è associato ad un’esperienza di un altro tipo, ad un altro luogo, ad un altro contesto, e portando quello che porta, un colore, un sapore, una storia, è capace di sostenere la vita delle persone di oggi.” 

IMG_8864

grafica:

Shlomo Tall – Tzfat Safed

studioso della Cabbalà

“Il Talmud dice che il neonato non sa nominare mamma e papà finché non assaggia i cereali. Anche l’albero della conoscenza del bene e del male, c’è chi sostiene che si trattasse di un cereale.  

 IMG_8654

—————–cambio musica

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *